14/12/2018 Laboratorio analisi Ospedale dé Lellis

La “notizia” di ieri è stata quella della imminente riorganizzazione del servizio analisi dell’Ospedale dé Lellis. A fronte degli allarmi degli anni passati, (es. denuncia del Comitato diritto alla salute, 2017) la questione si è riaperta a seguito dell’allarme lanciato dalla UIL.  La levata di scudi è stata, unanime dalla città, a partire dal sindaco Cicchetti,  passando per i sindacati, esponenti e gruppi politici locali (Piazza Grande, #Iocisto, Costini), regionali (Pirozzi), nazionali (Lorenzoni, Trancassini).

L’Assessore regionale alla salute, nel confermare la riorganizzazione della rete regionale, afferma che 130 tipologie di analisi verranno mantenute a Rieti, mentre si prevede l’accorpamento per una serie di analisi definite rare e costose – Il Messaggero.

Sul tema, il Coordinamento Diritto alla Salute, che raccoglie molte organizzazioni di volontariato, si è espresso in maniera puntuale richiamando il diritto del ricooscimento di Rieti come “area disagiata” nei termini di legge con conseguenti deroghe al ridimensionamento dei servizi.