Parcheggio Ospedale: incontro pubblico in sala consiliare

Parcheggio Ospedale: incontro pubblico in sala consiliare

Mercoledì 16 Maggio, abbiamo portato il punto della questione “parcheggio” in Comune. Diversi interventi hanno dato il segno che, sotto sotto, qualcosa si muove. Occorre mantenere alto il livello di attenzione, e conoscere i fatti e lo stato dell’arte è il primo passo.
—————————————–
NOME Officina politica: Un macigno da 6 milioni di Euro, va smontato economicamente a partire dai 2,5 milioni di Euro che servono esclusivamente a finanziare il Consorzio. Illegittima la previsione per cui a pagare opere di viabilità generale e capolinea ASM siano gli utenti del parcheggio. Recupero della piena titolarità del Comune sulla gestione della strada, rimozione di tutti gli apprestamenti non a norma con le caratteristiche geometriche di strade extraurbane , in particolare per l’accesso alle banchine stradali. Necessarie comunque soluzioni per adeguato numero di parcheggi gratuiti. Abbiamo presentato 1000 firme come petizione popolare ai soci del Consorzio, NESSUNO HA RISPOSTO ALL’INVITO (Cicchetti, Ranalli, Basilicata, Calisse, Regnini, Rinaldi, Bianchi, Di Venanzio).
CGIL, CISL, UIL: occorre recuperare i 350.000 euro versate da ASL per i lavori per la realizzazione dei lavori sul preesistente parcheggio di cui si è appropriato il Consorzio, e con quei soldi sopraelevare il parcheggio interno ospedale (190 posti, progetto esistente). Altri 70 posti possono venire dalla razionalizzazione dei posti auto interni. Riferiscono lo sconcerto della direzione ASL sulla operazione in termini etici. Sottolineano l’illegittimità’ dell’utilizzo del parcheggio esistente come sosta a pagamento e della clausola contrattuale che impedisce la realizzazione di altri parcheggi a meno di 400 metri.
LEGA PER SALVINI PREMIER: Effettuata una richiesta accesso atti per conoscere il contratto con cui ASL aveva affittato il terreno e realizzato il parcheggio (gratuito). Ad oggi senza esito, torneranno alla carica. Sulla base di quello, si vuole capire comprendere se c’è la possibilità che la ASL torni in possesso dei 200 posti auto precedentemente disponibili presso il parcheggio “espropriato” da AJ Mobilità.
MOVIMENTO 5 STELLE: dubbi sull’intera operazione, a partire dal “Piano di Utilizzazione per la Zona servizi sanitari” con il quale il Consorzio industriale fa ingerenza nella competenza urbanistica del Comune di Rieti, il quale poi consentirà la realizzazione del parcheggio sulla base di una Conferenza di servizi del 2013, in assenza di specifico permesso di costruire e delle Valutazioni Ambientali obbligatorie. Una interrogazione consiliare su tutto ciò, che ha avuto risposte parziali ed elusive, mette in evidenza anche il Contratto capestro con AJ Mobilità, a cui si assicura un cospicuo utile in assenza di qualsiasi rischio di impresa. Richiamo al ruolo del Comune per riprendere in mano la programmazione urbanistica e sul futuro dei servizi sanitari.
PARTITO DEMOCRATICO: esprime ad oggi lo sconcerto per non aver avuto ancora risposta in merito ad una richiesta pubblica al Consorzio di riferire in merito alle procedure di esproprio, alla modalità di calcolo dell’ammontare del prezzo (800.000 euro, da dichiarazione di Ferroni http://www.formatrieti.it/il-consorzio-lo-sviluppo-industriale). Chiede che venga riferito ufficialmente. Ribadisce le possibilità di intervento all’interno dell’area di competenza ASL per il reperimento di parcheggi liberi, e la necessità di un percorso chiaro in previsione delle decisioni che andranno assunte sulla ipotesi di “nuovo ospedale”, o “adeguamento”, visto che entrambi prevedono la finanziabilità di parcheggi. Assurdo che alcuni atti non compaiano nell’albo pretorio e sostiene che chi amministra un bene pubblico deve dare risposte quando le domande sono poste da partiti e da comitati di cittadini. Ottimo l’approfondimento urbanistico, che deve essere oggetto di discussione pubblica nelle sedi opportune (consiglio comunale)
——-
Erano presenti: PD Alessandro Mezzetti e di Vincenzo Di Fazio, FI Fabio Nobilii, 5s Lodovica Rando, FdI Daniele Sinibaldi, Lega Andrea Sebastiani, Onorina Domeniconi e Antonio Boncompagni, #Iocisto Letizia Rosati, Direzione italia Stefano Eleuteri. Sindacati Confederali, Associazioni di volontariato, CITTADINI.