6 motivi per fermare la vendita delle farmacie ASM

6 motivi per fermare la vendita delle farmacie ASM


Caro concittadino, sei consapevole di cosa significhi non avere più farmacie pubbliche sul tuo territorio?

Ecco 6 motivi per cui il Sindaco sbaglia a vendere le TUE farmacie comunali:

  1. Le farmacie pubbliche possono garantire prezzi calmierati.
  2. Le farmacie pubbliche danno potere negoziale ad ASL e Regione per trattare accordi nella “distribuzione per conto” (DPC) di farmaci e presidi medici.
  3. Le farmacie pubbliche possono essere utilizzate dalla ASL per offrire servizi CUP (prenotazione esami e visite mediche).
  4. Le farmacie pubbliche possono essere riferimenti territoriali di diagnostica point-of-care, integrando l’offerta di sanità di ospedali, medici di famiglia e guardie mediche.
  5. Le farmacie pubbliche possono essere al centro di una rete sanitaria territoriale ed aiutare le fasce più bisognose e fragili della popolazione: anziani, giovani mamme, malati cronici.
  6. Le farmacie di comunità possono giocare un ruolo fondamentale per fronteggiare le emergenze sanitarie (la pandemia Covid 19, che non è finita e non si sa quando finirà, ne è solo un esempio).

Vendere le farmacie ASM va contro gli interessi della collettività, perché indebolisce la sanità pubblica.

Vendere le farmacie ASM perché non si è in grado di gestirle o valorizzarle è ammissione di incapacità gestionale e mancanza di visione politica.

Aiutaci a diffondere queste informazioni

Insieme, possiamo fermare il nostro Sindaco!!!