Iniziative pubbliche e culturali

Strategie per rilancio delle Aree Interne

Venerdì 17 Ottobre 2019

NOME e Unione Civica per Terni organizzano un evento in occasione del nuovo numero della rivista “Passaggi” che contiene un contributo delle due associazioni sul tema delle sinergie attivabili tra territori dell’Appennino nel settore turistico. Con il contributo di relatori e partecipanti qualificati, si dibatte di Università, una panoramica dei fondi europei, e si avvia una discussione sul tema del “turismo lento”.

 

 


Contro l’operazione “parcheggio a pagamento” Ospedale dè Lellis

A partire dalla denuncia delle storture intorno al nuovo parcheggio a pagamento dell’Ospedale dè Lellis, NOME ha promosso una raccolta firme (1000 consegnate) e si è fatto parte attiva di un coordinamento di Associazioni contro il balzello sulla salute. A sintesi di questo percorso è stato organizzato un incontro pubblico in sala consilare, (qui il video fb) ed una successiva azione che ha portato il Coordinamento, ridenominatosi “Liberiamo il parcheggio“, al tavolo interistituzionale convocato presso la Prefettura, per tentare una soluzione al problema.


Terremoto e prove tecniche di Macroregione

Presentazione, a Rieti, della rivista “Passaggi” (Morlacchi ed.). La rivista si pone come tramite tra l’Umbria e i territori confinanti dell’Italia centrale, per una riflessione sulla realtà socio-economica di un territorio molto vasto. A presentare la rivista, dopo l’introduzione del professor Domenico Cialfi, presidente dell’Associazione culturale “Il Punto” di Terni e direttore della rivista “Memoria Storica”, il Prof. Sergio Sacchi fa il punto sullo “Stato del dibattito sulla macroregione in Umbria”; il prof. Roberto Volpi parla del tema “Umbria e Sabina: un legame storico con aperture sul futuro”; l’ingegner Daniele Rinaldi sul tema “Sviluppo locale e macroregioni nell’ottica europea”; l’avvocato Gianfranco Paris, autore di un’intervista, a cura di Andrea Maori e Domenico Cialfi, pubblicata sulla rivista oggetto della presentazione dal titolo “La Sabina ha bisogno dell’Umbria e l’Umbria della Sabina”. Qui la registrazione audio dell’evento (Radio Radicale)


Incontro con il regista Massimiliano Bruno

In occasione dell’uscita del film “Beata Ignoranza“, Con Alessandro Gassman e Marco Giallini, NOME si è fatta promotrice di un inconto, al Cimema Moderno di Rieti,con il regista Massimiliano Bruno.  Apprezzato e partecipato il dopo film con il regista che ha raccontato aneddoti, e ha fatto una fotografia puntuale dello stato del cinema italiano e dell’industria cinematografica in questi anni.